Qualche proposta di mobilità sostenibile e sui poteri commissariali sul traffico

mercoledì, febbraio 6th, 2013 @ 6:05PM

E’ evidente che sei anni di commissariamento delle politiche del traffico a  Roma hanno portato a nulla anzi la situazione, se possibile, è peggiorata.
I grandi problemi di mobilità che caratterizzano Roma sono causati principalmente da due fenomeni: il trasporto extraurbano in entrata e uscita dalla città – i pendolari che quotidianamente dalle zone periferiche e limitrofe arrivano a Roma per lavoro – e il traffico urbano che, in fasce orarie determinate e per lo più coincidenti con l’entrata e l’uscita dai posti di lavoro e dalle scuole, congestiona le nostre strade.
In risposta a questi due fenomeni noi proponiano una soluzione concreta e applicabile velocemente: una estesa rete di trasporto metropolitano su ferro. Roma dispone di 432 km di binari tra ferrovie, metropolitane e tranvie. Le difficoltà e i costi con cui si procede nella realizzazione della metropolitana C devono convincerci a utilizzare al meglio i 338 km di ferrovie e 109 stazioni che si trovano all’interno del territorio di Roma, dove almeno 200 km possono essere radicalmente rinnovati in qualità e frequenza fino a somigliare a vere e proprie metropolitane di superficie. Attraverso la riqualificazione e la messa in uso di questa rete di binari dismessi è possibile diminuire drasticamente il traffico urbano incentivando tutti ad usufruire di una rete di trasporti su binari efficente e sostenibile.
Per quanto riguarda, invece, il traffico extraurbano in entrata ed in uscita da Roma, è necessario riqualificare e potenziare, con nuove corse e nuove vetture, le linee che percorrono l’asse “pontino” e l’asse “cassino”, trasformandole in metropolitane extraurbane di superficie sul modello della RER parigina.
Non basta, quindi, avere poteri straordinari per risolvere la questione ma serve un piano di mobilità coordinato e rivoluzionario, adeguato alle problematiche contingenti.
Noi proponiamo, invece, l’istituzione di un Osservatorio permanente sulla mobilità mirato, nell’immediato al ripristino della rete ferroviaria urbana esistente e al potenziamento di quella extraurbana, e nel lungo periodo al monitoraggio della situazione del traffico per l’individuazione delle criticità e la proposta di soluzioni. Un Osservatorio in cui riunire intorno ad uno stesso tavolo, tutti gli attori coinvolti,  dalle aziende di trasporto fino ai rappresentanti dei cittadini, sotto il coordinamento del Comune di Roma.

Posted by
Categories: Idee in progress, News

Comments are closed.