PROPOSTE TECNICHE PER IL NUOVO SINDACO DI ROMA

mercoledì, febbraio 6th, 2013 @ 5:57PM

LA GRAVE CRISI ECONOMICA CHE HA COLPITO IL SISTEMA ECONOMICO MONDIALE HA ASSUNTO CARATTERISTICHE DEFLAZIONISTICHE PARTICOLARMENTE GRAVI  IN EUROPA E SEGNATAMENTE IN ITALIA. IL CALO DELLA DOMANDA AGGREGATA, LA DIMINUZIONE NETTA DEGLI OCCUPATI  HA ASSUNTO CARATTERISTICHE DEFLAZIONISTICHE PARTICOLARMENT E  DELLA MASSA SALARIALE.

L’AUMENTO GENERALIZZATO DELLE IMPOSTE DOVUTO AL DEFICIT PUBBLICO, FANNO SENTIRE I LORO EFFETTI ANCHE SULLA CATEGORIA DEI PICCOLI COMMERCIANTI. CATEGORIE FINO A POCHI ANNI FA BENESTANTI OGGI SONO RIDOTTE, O RISCHIANO DI ESSERE  RIDOTTE, IN MISERIA.

IN QUESTO QUADRO SAREBBE OPPORTUNO INTRAPRENDERE QUESTE INIZIATIVE:

CHIOSCHI SU STRADA, IN PARTICOLARE, LE EDICOLE, RIVENDITE DI QUOTIDIANI E PERIODICI  

QUESTO SETTORE  E’ COLPITO DA UN DOPPIO ATTACCO, LA CRISI ECONOMICA GENERALE E LA CRISI DOVUTA ALL’OBSOLESCENZA DEL PRODOTTO, INFATTI, COME NOTO, L’INFORMAZIONE CARTACEA E’ ORMAI SOPPIANTATA DAL PRODOTTO ELETTRONICO, ANCHE GLI ALTRI PRODOTTI VENDIBILI ATTUALMENTE IN EDICOLA NON COSTITUISCONO UNA GAMMA ADEGUATA ALLE RICHIESTE DEL MERCATO. OCCORRE CONSENTIRE A QUESTI OPERATORI DI POTER TRASFORMARE I LORO CHIOSCHI IN PICCOLI ESERCIZI DI VICINATO (NEGOZI IN SEDE FISSA) PREVIA REGOLARIZZAZIONE DEGLI ONERI CONCESSORI E ACCATASTAMENTO (BUONA ENTRATA PER LE CASSE COMUNALI) OPPURE DEVOLUZIONE DEL MANUFATTO AL COMUNE IN CAMBIO DI UNA LOCAZIONE, A D UN PREZZO  “POLITICO” NON ESOSO MA NEPPURE SIMBOLICO, CHE SOSTITUISCA LA COSAP. COSI’ FACENDO, I COMMERCIANTI POTREBBERO LAVORARE OFFRENDO AL PUBBLICO CIO’ CHE IL CONSUMATORE DESIDERA, IL COMUNE INCASSEREBBE, QUALE SIA LA SCELTA ADOTTATA, MOLTO DI Più DI QUANTO INCASSA CON LA COSAP. LO STESSO DISCORSO PUO’ VALERE ANCHE PER LE ALTRE TIPOLOGIE DI CHIOSCHI ISOLATI SU STRADA.

MERCATI PLATEATICI E SALTUARI

ABOLIZIONE DELLE QUOTE FISSE DI RIPARTIZIONE TRA SETTORE ALIMENTARE, NON ALIMENTARE, ARTIGIANATO E SERVIZI. ATTUALMENTE ESISTONO QUESTE QUOTE PERCENTUALI CHE IMPEDISCONO  DI INTRAPRENDERE NUOVE INIZIATIVE ALL’INTERNO DEI MERCATI, SOPRATTUTTO DI QUELLI PLATEATICI, SEMPRE PIU’ NUOVI PICCOLI IMPRENDITORI CHIEDONO DI DAR VITA  AD ATTIVITA’ ARTIGIANALI E DI SERVIZI E NE VENGONO IMPEDITI CON IL RISULTATO CHE MOLTI BOX RIMANGONO INATTIVI PER LUNGHI PERIODI. OCCORRE LIBERALIZZARE.

MERCATINI DOMENICALI

NON SI CAPISCE PERCHE’ IL COMUNE NON POSSA GESTIRLI DIRETTAMENTE O ALMENO: IMPORRE UNA LOCAZIONE ALLE SOCIETA’ VINCITRICI DEI BANDI CHE NON SIA LA MERA PERCEZIONE DELLA COSAP, IMPORRE CHE LE SOCIETA’ AGGIUDICATARIE NON POSSANO CHIEDERE AGLI OPERATORI PIU’ DI UNA CERTA CIFRA STABILITA, OSSIA UN GIUSTO PROFITTO D’IMPRESA.

ITINERANTI

QUESTO SETTORE, CON LE ATTUALI REGOLE, NON PUO’ OPERARE, SE NON ILLEGALMENTE. ISTITUIRE DEI POSTEGGI AD ORARIO LIMITATO E PAGAMENTO COSAP, ISTITUIRE PRECEDENZA NELLE MANIFESTAZIONI DOMENICALI ANCHE MEDIANTE MASSICCIA QUOTA PERCENTUALE NELL’ATTRIBUIZIONE DEI POSTEGGI DA PARTE DEGLI ORGANIZZATORI O DAL COMUNE.

INSEGNE

ABOLIZIONE DELLA RIDICOLA COSAP SULLO SPESSORE DEI CASSONETTI DELLE INSEGNE, FARETTI, LA GESTIONE DELLA TASSA COSTA AL COMUNE PIU’ DI QUANTO S’INCASSA E FA, GIUSTAMENTE, INFURIARE I COMMERCIANTI. SEMPLIFICAZIONE E RIDUZIONE DI ALCUNE NORME PER L’AUTORIZZAZIONE DELLE INSEGNE. SI TRTTA DI NORME ECCESSIVAMENTE SEVERE CHE SEMBRANO FATTE APPOSTA PER FAR PROSPERARE IL MALAFFARE.

Posted by
Categories: Idee in progress

Comments are closed.