@Pat 16 marzo 2015

Amici,

Una mia intervista “a caldo” sul DDL de “La Buona scuola” varato venerdì dal Governo ora passato all’esame del Parlamento. Aspetto critiche utili e costruttive.

http://www.intelligonews.it/articoli/13-marzo-2015/24447/riforma-scuola-prestipino-pd-vi-spiego-cosa-cambia-per-insegnanti-e-famiglie

Inoltre, di seguito, vi riporto la mail che il circolo Pd Eur e Vitinia hanno inviato di concerto al Presidente del IX Municipio Santoro e al commissario del Pd Roma Matteo Orfini, su modalità e procedure relative al nostro municipio che, alla luce della situazione politica e morale della Capitale, non riteniamo nè corrette, nè tantomeno utili.

Sorrisi, sempre

Gentilissimi,
ci dispiace segnalare che le modalità con cui si decidono le nomine dei nostri amministratori sono ancora ben lontane dalle logiche del merito e della trasparenza che esse meriterebbero e che il complesso momento politico richiederebbe. Infatti, abbiamo saputo che stanno per avviarsi cambiamenti nella giunta municipale. Ora, nel pieno rispetto delle prerogative del presidente, ci chiediamo quali siano i motivi per cui si debba cambiare.
E, soprattutto, perché lo si voglia fare sotto traccia e senza farne capire in alcun modo le dinamiche. E se siamo noi stessi a restare perplessi delle modalità con cui questo sta avvenendo, quanto lo saranno i nostri cittadini e i nostri iscritti? Motivo per cui, anche alla luce della lunga discussione che ha visto di recente protagonista il nostro territorio e il partito della capitale, siamo seriamente preoccupati di questa situazione. Lo siamo perché, la modalità con cui si sta procedendo, non ci sembra proprio politically correct. Per quanto ci riguarda, sarebbe opportuno avviare quanto prima una approfondita riflessione sul lavoro fatto ed il lavoro da fare. Una riflessione che, coinvolgendo partito e cittadini, segni un cambio di passo e permetta di fare luce sul percorso da intraprendere. Oltre che a evidenziare una volta per tutte che i cambiamenti, laddove fossero opportuni, sarebbero determinati dalla nostra ambizione di governare al meglio, e non per soddisfare una corrente o l’altra. Certi che anche voi saprete cogliere lo spirito costruttivo di queste parole, ci auguriamo che tutti insieme, amministratori e volontari di partito, si possa ripartire verso nuove modalità sempre più trasparenti e rigorose nei confronti dei nostri cittadini e dei nostri iscritti.
Il Circolo PD Eur e il Circolo PD Vitinia