La mia newsletter – Ufficializzazione candidatura primarie Roma

Amici,

la prima buona notizia è che mi hanno ammessa a correre alle primarie per Sindaco del 7 aprile.

Voglio ringraziare il pd romano e i 6000 cittadini che nel mese di dicembre sono venuti a firmare per la mia candidatura nei gazebo e al mio comitato permettendomi di presentarle per prima nonostante il pressing che mi è stato fatto da più parti per ritirarmi e la disparità di mezzi materiali tra me e i miei competitors.

A proposito, la mia raccolta fondi è andata benissimo, una bella serata con oltre 350 amici e sostenitori ha permesso di finanziare la nostra faticosa campagna elettorale che riesco a portare avanti grazie ai miei meravigliosi volontari che resistono al freddo e sotto la pioggia di questo bizzarro inizio di primavera: una risorsa più unica che rara.

Domani, venerdì alle 11,30, presento i 4 pilastri del mio programma al gazebo di piazza Cola di Rienzo. Non una conferenza stampa chiusa in una sala stampa o in un teatro, ma tra le gente. Come sempre.

Mentre lunedì 25 – alle ore 17 al teatro San Luca via Renzo da Ceri, 136 – incontro le cooperative sociali per le mie proposte relative al welfare.

Inutile dirvi quanto la sfida sia complessa quando sei da sola, senza i voti dell’apparato e libera da ogni alleanza strategica, ma è anche così affascinante, quando hai la forza della gente a sostenerti.

Molti di voi si indignano vedendo che in tv ci sono sempre i soliti noti che hanno potere e mezzi per farlo. Io ho scritto a tutte le tv e alle giornaliste donne chiedendo di darmi lo spazio minimo che la par condicio consentirebbe, essendo tra l’altro l’unica donna del Pd in corsa da mesi per prima e tra tanti maschietti. Il vaso di coccio tra quelli di ferro, direbbe Manzoni, ignaro del fatto che io invece sono fatta di zucchero e acciaio! 🙂

Se volete darmi una mano per chiedere giusta rappresentanza in tv, avete internet e mail come strumenti di denuncia. Sono sicura che non vi mancherà la spinta per farlo.

Vi lascio con la preghiera di spargere più che potete la voce che il 7 aprile si vota per scegliere finalmente il candidato Sindaco giusto per sfidare Alemanno e i 5 stelle. Lascio a voi il compito di spiegare con parole e cuore vostri perché quel Sindaco giusto potrei essere io.

Io che in questo progetto ho investito tutta me stessa e per il quale ho rinunciato al parlamento (cosa che i miei competitors non hanno fatto) e che, qualora si avverasse, sarebbe il progetto della mia vita, e non il trampolino per altro.

PS: in questa bella intervista che vi linko, della brava giornalista Letizia Strambi, è ben racchiuso, per chi mi conosce e per chi no, la storia di quello che sono e sogno.

Sorrisi, sempre

Pat