Arredare la città

Arredare la città

14 Ottobre 2012 Idee in progress 0

Io arredo la mia città.

La gestione dell’arredo urbano e delle aree pubbliche è, indubbiamente, un costo notevole per l’amministrazione che non si esaurisce al momento della realizzazione dell’opera ma prosegue, nel tempo, con il mantenimento e la manutenzione dello stesso. In un momento di criticità economica mi sembra opportuno cercare modalità innovative di gestione dello spazio pubblico per poter godere comunque di una città bella e curata contenendo i costi.

L’iniziativa, si rivolge, prevalentemente, a realtà economiche private, quali aziende florovivaistiche, produttori di arredi da esterno, artigiani del marmo e del legno, che, in regime di sponsorizzazione, sistemino ed arredino aree pubbliche, quali rotatorie, spartitraffico e piccole aree verdi ottenendo in cambio la promozione dei propri prodotti.

Attraverso il mio modello di intervento dell’Ente Roma Capitale intendo perseguire ogni modalità innovativa finalizzata al risparmio delle risorse economiche senza rinunciare alla qualità della vita che si realizza anche attraverso una cultura ed un’attenzione estetica adeguata alla meravigliosa città in cui viviamo.

In sintesi

Con l’attivazione di questo progetto saranno poste a bando le aree da abbellire e manutenere quali aree pubbliche, quali rotatorie, spartitraffico e piccole aree verdi al fine di realizzare interventi innovativi di abbellimento e di arredo a costo zero remunerando i privati partecipanti attraverso le modalità tipiche della sponsorizzazione.

 

Destinatari del progetto  Tutta la collettività
Obiettivi intermedi del progetto  Garantire abbellimento e manutenzione a basso costo di aree pubbliche, quali rotatorie, spartitraffico e piccole aree verdi
Obiettivo finale del progetto Elevare il livello qualitativo della vita urbana.
Strumenti del progetto Convenzioni con soggetti privati.
Attori del progetto Uffici e Servizi di Roma CapitaleSoggetti privati
Strumenti gestionali Convenzioni
Punti di forza Interesse generale della collettività.Positiva influenza sulla vita quotidiana dei cittadini, dei turisti e dei frequentatori abituali della città e dei (city users).Costi molto contenuti per l’amministrazione.Attivazione di sinergie anche per la realizzazione di ulteriori progetti.Arricchimento del patrimonio di Roma Capitale
Possibili criticità Relativa complessità gestionale derivante dalla necessità di armonizzare le esigenze dell’amministrazione con quelle degli operatori coinvolti.